Vai al contenuto

Le 7 Orazioni

Le orazioni di Santa Brigida si devono recitare ogni giorno per 12 anni, senza interruzioni
Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni:

L’anima che le recita non andrà in purgatorio.
L’anima che le recita sarà accettata tra i martiri tu come se avesse versato il suo sangue per la fede.
L’anima che le recita può scegliere altre tre persone che Gesù manterrà in uno stato di grazia sufficiente per diventare sante.
Nessuno delle quattro generazioni successive all’anima che le recita si dannerà.
L’anima che le recita sarà resa edotta della propria morte un mese prima. Se si dovesse morire prima dei 12 anni, Gesù riterrà valide le preghiere, come se fossero state completate.
Qualora una persona non riuscisse a concludere il ciclo di queste Orazioni, nell’arco dei 12 anni, a causa di “morte” prematura, Gesù assicura, ugualmente, valide queste preghiere, come se fossero state dette o completate.
Se, invece, coloro che hanno avuto qualche impedimento a recitare queste Orazioni, per alcuni giorni, è concessa la possibilità di recuperarle in seguito.
È anche giusto ed onesto precisare che queste Orazioni, chiunque le dicesse, non sono “matematicamente” la garanzia totale per ottenere un “posto” in Paradiso.
Le Preghiere, le Novene, i Tridui e quant’altro sono “colloqui” che rivolgiamo a coloro cui abbiamo chiesto un aiuto diretto od una “intercessione”, per alleviare le nostre sofferenze, una Grazia particolare od un sostegno morale, fisico e spirituale nella vita di tutti i giorni.
Non dobbiamo pregare, unicamente, per chiedere un qualcosa quando fa più comodo a noi, bensì è giusto ed edificante essere sempre in contatto con il Cielo, perché è là che un giorno andremo, e troveremo il frutto delle nostre preghiere, oltre al premio delle nostre buone opere, fatte nell’arco della nostra vita terrena.

PREGHIERA INIZIALE

Nel nome del Padre e del figlio e dello Spirito Santo. Amen.
O Dio vieni a salvarmi, Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre

Credo (Simbolo Apostolico)
Io credo in Dio Padre onnipotente,
Creatore del cielo e della terra;
e in Gesù Cristo, suo unico Figlio,
nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo,
nacque da Maria Vergine,
patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto;
discese agli inferi; il terzo giorno risuscitò da morte;
salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipotente:
di là verrà a giudicare i vivi e i morti.
Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne, la vita eterna. Amen.

Vieni, Santo Spirito, manda a noi dal cielo un raggio della tua luce. Vieni, padre dei poveri, vieni; datore dei doni, vieni, luce dei cuori. Consolatore perfetto, ospite dolce dell’anima,
dolcissimo sollievo. Nella fatica, riposo, nella calura, riparo, nel pianto, conforto. O luce beatissima, invadi nell’intimo il cuore dei tuoi fedeli. Senza la tua forza,
nulla è nell’uomo, nulla senza colpa. Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina.
Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò ch’è sviato. Dona ai tuoi fedeli che solo in te confidano i tuoi santi doni. Dona virtù e premio, dona morte santa, dona gioia eterna. Amen.

Vieni, o Spirito creatore, visita le nostre menti, riempi della tua grazia i cuori che hai creato. O dolce consolatore, dono del Padre altissimo, acqua viva, fuoco, amore, santo crisma dell’anima. Dito della mano di Dio, promesso dal Salvatore,
irradia i tuoi sette doni, suscita in noi la parola. Sii luce all’intelletto, fiamma ardente nel cuore; sana le nostre ferite col balsamo del tuo amore. Difendici dal nemico, reca in dono la pace, la tua guida invincibile ci preservi dal male. Luce d’eterna sapienza, svelaci il grande mistero di Dio Padre e del Figlio uniti in un solo Amore. Amen


O Gesù, desidero recitare per sette volte la tua orazione al Padre, unendomi all’Amore con cui le santificasti nel tuo Cuore, e la pronunciasti con la tua bocca. Portala dalle mie labbra nel tuo Cuore Divino. Migliorala e completala, in modo perfetto, così che io possa offrire alla Santissima Trinità lo stesso onore e gioia che Tu hai dimostrato recitandola, sulla terra. Possano l’onore e la gioia scorrere sulla tua Sacra Umanità per la glorificazione delle tue Sante Piaghe e del tuo Preziosissimo Sangue che da esse sgorgò.


1. La circoncisione di Gesù

Eterno Padre, per le mani immacolate di Maria e per il Cuore Divino di Gesù, Ti offro le prime piaghe, i primi dolori e le prime gocce di Sangue di Gesù, in riparazione dei miei peccati di gioventù e di quelli di tutti gli uomini, in espiazione contro i primi peccati mortali, specialmente dei miei parenti.
Pater, Ave, Gloria


2. Le sofferenze di Gesù sul monte degli Ulivi

Eterno Padre, per le mani immacolate di Maria e per il Cuore Divino di Gesù, Ti offro le terribili sofferenze del Cuore di Gesù provate sul Monte degli Ulivi ed ogni goccia del suo sudore di Sangue, in riparazione di tutti i peccati del mio cuore e di quelli di tutti gli uomini, come protezione contro tali peccati e per la diffusione dell’amore verso Dio e verso il prossimo.
Pater, Ave, Gloria


3. La flagellazione di Gesù alla colonna

Eterno Padre, per le mani immacolate di Maria e per il Cuore Divino di Gesù, ti offro le molte migliaia di colpi, gli orribili dolore e il Preziosissimo Sangue di Gesù versato durante la flagellazione, in espiazione dei miei peccati della carne e di quelli di tutti gli uomini, come protezione contro tali peccati e per la salvaguardia dell’innocenza, in particolare fra i miei parenti.
Pater, Ave, Gloria


4. L’incoronazione di spine sul capo di Gesù

Eterno Padre, per le mani immacolate di Maria e per il Cuore Divino di Gesù, Ti offro le piaghe ed il Preziosissimo Sangue effuso dal Capo di Gesù quando fu coronato di spine, in espiazione dei miei peccati dello spirito e quelli di tutti gli uomini, come protezione contro tali peccati e per la diffusione del Regno di Dio sulla terra.
Pater, Ave, Gloria


5. La salita di Gesù al monte Calvario carico sotto il pesante legno della croce

Eterno Padre, per le mani immacolate di Maria e per il Cuore Divino di Gesù, Ti offro le sofferenze patite da Gesù sulla Via del Calvario, in particolare la Santa Piaga della Spalla e il Prezioso Sangue che da essa uscì, in espiazione dei miei peccati di ribellione contro la croce e di quelli di tutti gli uomini, del mormorio contro i tuoi santi disegni e di tutti gli altri peccati della lingua, come protezione contro tali peccati e per un amore autentico alla santa Croce.
Pater, Ave, Gloria


6. La Crocifissione di Gesù

Eterno Padre, per le mani immacolate di Maria e per il Cuore Divino di Gesù, Ti offro il tuo Figlio Divino inchiodato ed innalzato sulla Croce, le Piaghe ed il Sangue Preziosissimo delle sue mani e dei suoi piedi effuso per noi, la sua estrema povertà e la sua obbedienza perfetta.
Ti offro, inoltre, tutti i terribili tormenti del suo Capo e della sua anima, la sua Preziosa morte ed il suo non violento rinnovarsi in tutte le Sante Messe celebrate sulla terra, in riparazione di tutte le offese fatte ai santi voti evangelici e alle regole degli Ordini religiosi; in espiazione di tutti i miei peccati e di quelli del mondo intero, per i malati e i moribondi, per i sacerdoti e per i laici, per le intenzioni del Santo Padre riguardanti il rinnovamento delle famiglie cristiane, per l’unità della fede, per la nostra patria, per l’unità dei popoli in Cristo e nella sua Chiesa, e per la Diaspora.
Pater, Ave, Gloria


7. La ferita del Sacro Costato di Gesù

Eterno Padre, degnati di accettare il Sangue e l’acqua sgorgati dalla ferita del Cuore di Gesù per le esigenze della Santa Chiesa e in espiazione dei peccati di tutti gli uomini. Ti supplichiamo di essere pietoso e misericordioso con tutti.
Sangue di Cristo, ultimo Prezioso contenuto del Sacro Cuore di Cristo, lavami dalle colpe di tutti i miei peccati e purifica tutti i fratelli da ogni colpa.
Acqua del costato di Cristo purificami dalle pene di tutti i miei peccati e spegni le fiamme del Purgatorio per me e per tutte le povere anime dei defunti. Amen.
Pater, Ave, Gloria, Eterno riposo, Angelo di Dio.

Preghiamo:

O Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio vivo, accetta queste preghiere con lo stesso amore col quale sopportasti tutte le piaghe del Tuo Santissimo Corpo, concedi la tua Misericordia la tua Grazie la remissione di tutte le colpe e pene e la vita eterna a noi e a tutti i fedeli vivi e defunti. Amen. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo Amen.

CONSACRAZIONE AL SACRO CUORE

Io……, dono e consacro al Cuore adorabile di Gesù la mia persona e la mia vita, le mie azioni, pene e sofferenze per non più servirmi di alcuna parte del mio essere, se non per onorarlo, amarlo e glorificarlo.

E’ questa la mia irrevocabile volontà: essere tutto suo e fare ogni cosa per suo amore, rinunciando a tutto ciò che può dispiacergli.
Ti scelgo, Sacro Cuore di Gesù, come unico oggetto del mio amore, custode della mia vita, pegno della mia salvezza, rimedio della mia fragilità e incostanza, riparatore di tutte le colpe della mia vita e rifugio sicuro nell’ora della mia morte.
Sii, o Cuore di bontà e di misericordia, la mia giustificazione presso Dio Padre e allontana da me la sua giusta indignazione. Cuore amoroso di Gesù, pongo in te la mia fiducia, perchè temo tutto dalla mia malizia e debolezza, ma spero tutto dalla tua bontà.

Distruggi in me quanto può dispiacerti. Il tuo puro amore s’imprima profondamente nel mio cuore in modo che non ti possa più dimenticare o essere separato da te.
Ti chiedo, per la tua bontà, che il mio nome sia scritto in te, poichè voglio vivere e morire come tuo vero devoto.
Sacro Cuore di Gesù, confido in te!

SUPPLICA A SAN MICHELE ARCANGELO

(Indulgenza parziale ogni volta e plenaria una volta al mese)

San Michele Arcangelo liberaci da ogni Male!
Principe nobilissimo delle angeliche Gerarchie, valoroso guerriero dell’Altissimo, amatore zelante della gloria del Signore, terrore degli Angeli ribelli, amatore e delizia di tutti gli Angeli giusti, mio dilettissimo Arcangelo San Michele, desiderando io di essere nel numero dei vostri devoti, a Voi oggi per tale mi offro, mi dono e mi consacro, e pongo me stesso, il mio lavoro, la mia famiglia, gli amici e quanto a me appartiene, sotto la Vostra potentissima protezione.
È piccola l’offerta della mia devozione, essendo io misero peccatore, ma Voi gradite l’affetto del mio cuore, e ricordatevi, che se da oggi in avanti sono sotto il Vostro grande Patrocinio, Voi dovete in tutta la mia vita assistermi, e procurarmi il perdono dei miei molti e gravi peccati, la grazia di amare di cuore il mio Dio, il mio caro Salvatore Gesù, la mia dolce Madre Maria, tutti gli uomini miei fratelli amati dal Padre e redenti dal Figlio, ed impetrarmi quegli aiuti che mi sono necessari per arrivare alla Corona della Gloria.

Difendetemi sempre dai nemici dell’anima mia, specialmente nel punto estremo della mia vita. Venite, allora, o Principe gloriosissimo, ed assistetemi nell’ultima lotta, e con la Vostra arma potente, respingete lontano da me negli abissi dell’Inferno quell’angelo prevaricatore e superbo che prostraste un dì nel combattimento in Cielo. Presentatemi, allora, al Trono di Dio, per cantare con Voi, Arcangelo San Michele e con tutti gli Angeli, lode, onore e gloria a Colui che regna nei secoli eterni.
Amen.

O Santo Spirito

amore che procede dal Padre e dal Figlio Fonte inesauribile di grazia e di vita a te desidero consacrare la mia persona, il mio passato, il mio presente, il mio futuro, i miei desideri, le mie scelte,
le mie decisioni, i miei pensieri, i miei affetti, tutto quanto mi appartiene e tutto ciò che sono. Tutti coloro che incontro, che penso che conosco, che amo e tutto ciò con cui la mia vita verrà a contatto: tutto sia beneficiato dalla Potenza della tua Luce, del tuo Calore, della tua Pace. Tu sei Signore e dai la vita e senza la tua Forza nulla è senza colpa. O Spirito dell’Eterno Amore vieni nel mio cuore, rinnovalo e rendilo sempre più come il Cuore di Maria, affinché io possa diventare, ora e per sempre, Tempio e Tabernacolo della Tua Divina presenza.


CONSACRAZIONE E AFFIDAMENTO A MARIA SS.

Preghiere di consacrazione personale alla Madonna
O Immacolata – Regina del cielo e della terra – rifugio dei peccatori e madre mia amorosissima – cui Dio volle affidare l’economia della sua misericordia – ai tuoi piedi santissimi – mi prostro io …………………………misero peccatore – supplicandoti di accettare tutto l’essere mio – come cosa e proprietà tua. – Ti offro tutto il mio essere – e tutta la mia vita: – tutto ciò che ho – tutto ciò che amo – tutto ciò che sono: il mio corpo, – il mio cuore – l’anima mia – Fammi comprendere – la volonta di Dio su di me. – Concedimi di riscoprire la mia vocazione di cristiano, – di vederne l’immensa sua bellezza – e di intuire i segreti del tuo Amore. – Ti chiedo di sapermi avvicinare – sempre più – al tuo Apostolo e modello – il Padre Kolbe – perché la sua dottrina e la sua testimonianza – abbiano a scuotere – le fibre profonde della mia volontà e del mio cuore – per seguire fedelmente le sue orme – e diventare guida a tante anime – e tutte portarle a Dio – per mezzo del Tuo Cuore Immacolato e addolorato. Amen.
Cuore Immacolato di Maria, io mi consacro a Te!
O Vergine e Madre, confidando nel tuo Cuore Immacolato,
mi consacro interamente a Te e, per mezzo tuo, al Signore con le tue stesse parole:
Ecco l’ancella del Signore, si faccia di me secondo la Tua parola, la Tua volontà, la Tua gloria.
O Vergine Immacolata, Madre Mia, Maria, io rinnovo oggi e per sempre,
la consacrazione di tutto me stesso perchè Tu disponga di me per il bene delle anime.
Solo ti chiedo, o mia Regina e Madre della Chiesa, di cooperare fedelmente alla tua missione per l’avvento del Regno di Gesù nel mondo.
Ti offro, pertanto, o Cuore Immacolato di Maria, le preghiere, le azioni, i sacrifici di questo giorno. Maria Madre mia io mi dono e mi consacro interamente a Te.
Ti offro la mia mente, il mio cuore, la mia volontà, il mio corpo, la mia anima, tutto me stesso.
Poiché sono tuo, Madre cara, ti chiedo che il Tuo Cuore Immacolato sia per me
salvezza e santificazione.
Ti chiedo ancora di farmi, nella tua grande misericordia, strumento di salvezza per le anime.
Così sia.


Consacrazione a Dio Padre

Dio, Padre Nostro,
con profonda umiltà e grande riconoscenza ci apprestiamo al tuo cospetto e mediante quest’atto speciale di affidamento e di consacrazione poniamo la nostra vita, le nostre opere, il nostro amore sotto la tua paterna protezione.
Ardentemente desideriamo poterti conoscere ed amare sempre più. Umilmente aneliamo poter accogliere in noi la tua bontà ed il tuo infinito paterno amore e di donarli ad altri.
Concedici, te ne preghiamo, la grande grazia di imparare ad amare sempre più il divin Cuore del tuo amatissimo Figlio e, così rafforzati dal tuo santo Spirito, poter glorificare sempre la tua paterna ed eterna bontà, o Padre infinitamente buono.
Santa Maria, figlia del Padre e nostra Madre Celeste, prega per noi. Amen.

Contattaci!

    Life..

    Iesu Christi

    tu sei la via, la verità, la vita!